Simone Pellegrini - Ostrakon - Cardelli e Fontana arte contemporanea

Vai ai contenuti
Simone Pellegrini
Simone Pellegrini
Ostrakon

Sarzana
24 marzo - 5 maggio 2018          


Per la sua nuova personale Simone Pellegrini presenta sei grandi opere su carta, composizioni minuziose e possenti in continuità con la sua ricerca sul senso arcaico dell’immagine. L’iconografia di Pellegrini, come scrive Pietro Gaglianò nel testo redatto per questa occasione, attinge a “immagini, segni e simboli addensati in una processione mitologica che raduna archetipi tratti da una antichità non collocabile in modo preciso nella storia”.
In mostra sono presenti anche alcuni libri, volumi posseduti dall’artista, che vengono gradualmente trasformati in diario di viaggio; Pellegrini è solito accompagnare la lettura al disegno che riempie le pagine bianche trasformando il libro in un portolano della mente, dove le immagini contengono le ispirazioni e gli accostamenti, non sempre immediatamente comprensibili e a volte nemmeno diretti, scaturiti dalle parole.
I libri costituiscono un tratto di congiunzione con le carte, rivelando una ideale continuità del lavoro dell’artista che non si interrompe oltre le cornici dell’opera.


Andante causato

2017
t. m.  su carta
cm 108x210

Condizioni di fondo

2017
t. m.  su carta
cm 127x230

Vario diafano

2017
t. m.  su carta
cm 95x165

Levazione

2016
t. m.  su carta
cm 76x148

Pilastro del rigore

2008
t. m.  su carta
cm 80x154

L'ordo degli incomparabili

2005
t. m.  su carta
cm 200x310
Torna ai contenuti